Top News

“Chiederò un risarcimento a Tennis Australia”

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto per gli azzurri impegnati nel Sydney Tennis Classic, uno dei due ATP 250 giocati nell’ultima settimana prima dell’Australian Open. Da una parte l’agile vittoria in due set di Lorenzo Sonego contro il qualificato e (ormai ex) Next Gen Sebastian Báez. Dall’altra la sconfitta di Fabio Fognini, arrivata non senza lottare, contro un altro giovane visto alle Finals di Milano, vale a dire Brandon Nakashima.

[5] L. Sonego b. [Q] S. Baez 6-2 6-3

Songo, accreditato a Sydney della quinta testa di serie, ha chiuso la propria partita in 80 minuti. Un 6-2 6-3 che lascia poco spazio ad interpretazioni, come dimostrato dal fatto che il torinese non ha concesso nessuna palla break al giovane argentino e ha scagliato sei ace contro il solo di Báez. In entrambe le frazioni l’equilibrio si è spezzato nel sesto gioco. Nel primo set Sonego, chiuso il 3-2 al servizio, ha infilato tre giochi consecutivi; nel secondo ha invece sfruttato la quarta opportunità del game per portarsi in vantaggio e tenere il servizio fino alla conclusione del match. Seconda vittoria in altrettante partite per questo inizio di stagione del N.27 delle classifiche mondiali, che dimostra di aver superato la delusione in Coppa Davis contro Gojo e accede ai quarti di finale, dove affronterà il russo Aslan Karatsev. Il N.1 del seeding ha infatti battuto nel suo incontro il serbo Miomir Kecmanovic (7-5 6-4). I due si affronteranno per la seconda volta in carriera, dopo la vittoria dell’anno scorso in tre set del russo a Dubai, torneo poi vinto dallo stesso Karatsev.

See also  Måneskin seventh in the UK with "I Want to Be Your Slave"

B. Nakashima b. [7] F. Fognini 7-6(6) 7-6(7)

Discorso diverso invece per l’altro azzurro impegnato nel torneo. Fabio Fognini, accreditato come testa di serie N.7, è uscito sconfitto dal proprio incontro per mano del classe 2001 Brandon Nakashima. Una partita chiusa in due set dallo statunitense ma lottata fino alla fine da Fabio, che in poco meno di due ore si è dovuto arrendere al secondo tie-break del match. Nel primo set l’azzurro è riuscito a strappare il servizio nel terzo gioco, salvo poi restituirlo a zero nel game immediatamente successivo, colpa di quattro errori non forzati consecutivi (sui 17 totali della prima frazione). Dopo aver visto soltanto altre due palle-break non sfruttate da Nakashima si è arrivati ​​all’inevitabile game decisivo. Lì, lo statunitense ha avuto la meglio dopo una grande battaglia in cui Fognini si è dovuto arrendere sul 7-9 senza mai arrivare a set point.

Copione simile anche nel secondo set. Dopo l’immediato break nel primo game da parte di Nakashima, Fabio ha rimesso in parità i giochi strappando il servizio a zero nel quarto game, anche grazie a una bella risposta di rovescio sulla seconda sullo 0-15. Proprio la percentuale di seconde è stata una delle chiavi del match in negativo per il ligure, che ha totalizzato il 50% dei punti con questo fondamentale a fronte del 71% del suo avversario. Il tie-break dell’ultima frazione è stato un vero e proprio dramma per Fognini. Dopo essere stato in svantaggio per 1-3, l’azzurro ha conquistato cinque punti consecutivi fino ad arrivare al 6-3. Da quel momento, anche grazie a un ace nell’undicesimo punto, Nakashima ha ripagato Fabio con la stessa moneta annullando tre set point e vincendo poi il set per 8-6, e dunque la partita. Fognini ha perso così il secondo confronto con lo statunitense, che affronterà nel derby dei quarti di finale Reilly Opelka.

See also  The United Kingdom sends its most powerful nuclear submarine to the Mediterranean

Negli altri incontri di giornata a Sydney, da segnalare la seconda vittoria consecutiva di David Goffin, dopo aver interrotto un digiuno durato otto mesi, e il successo di Daniel Evans su Pedro Martinez, che lo porta alla sesta vittoria consecutiva tra singolo e doppio in questo inizio di stagione.

Qui i risultati degli altri ottavi di finale giocati fin qui:
[1] A. Karatsev b. M. Kecmanovic 7-5 6-4
[3] D. Evans b. P. Martinez 6-2 6-3
[4] R. Opelka b. [WC] J. Thompson 6-3 6-2
[8] D. Goffin b. [LL] D. Kudla 6-2 6-3

Articolo a cura di Tommaso Mangiapane

Qui il tabellone completo del Sydney International 2022 e degli altri tornei della settimana

Earl Warner

"Devoted bacon guru. Award-winning explorer. Internet junkie. Web lover."

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button
Close
Close